fanat-auto.ru

Originale Tutte le pagine RCC

Botulino rughe prima e dopo 2014

Se consideriamo la cute come un organo, il più esteso per superficie dell'intero corpo umano, in comunicazione costante con l'ambiente esterno e con quello interno si può comprendere quanto esso sia coinvolto in innumerevoli meccanismi, sia esogeni che endogeni.Ulteriore fenomeno dipendente dai fattori estrinseci correlato con l'invecchiamento è l'infiammazione, nelle due componenti distinte di eritema ed edema: i radicali liberi attaccando e degradando i grassi della membrana cellulare, liberano acido arachidonico, innescano a cascata il fenomeno infiammatorio che a sua volta produce altri radicali ed attivano inoltre i fattori di trascrizione.Allo stesso modo, trovandosi in prima linea con l'ambiente esterno risponde, subisce e protegge, nei limiti delle proprie possibilità agli stimoli provenienti dall'ambiente circostante.Una cute disidratata è più sensibile agli agenti aggressivi, agli allergeni ed ai batteri.Con l'uso combinato di sostanze idratanti e di sostanze ristrutturati e restitutive si può prevenire il danno alle strutture profonde del derma e/o consentire l'attivazione di un meccanismo di riparazione.Quello di tipo estrinseco e un invecchiamento che comporta delle modificazioni cellulari provocate soprattutto dagli stress ambientali.Di grande importanza è la cura e la prevenzione dell'invecchiamento mediante alcune molecole antiossidanti in grado di arrestare o addirittura rimediare a tutta quella serie di danni inflitti dai radicali liberi alle cellule nel corso del tempo.Negli ultimi anni si è approfondito il ruolo dei fattori di trascrizione i quali normalmente regolano la produzione di tutta una s erie di enzimi.Gli effetti collaterali che si ripercuotono sulla cute sono quindi: •assottigliamento, irrigidimento, perdita di elasticità del derma e diminuzione di sostanza fondamentale; •danni alle membrane cellulari con perdita di acqua e conseguente disidratazione; •ridotta capacità di riparazione tessutale, perdita della capacità di correggere i danni indotti dai radicali liberi; •danni alla proliferazione dei cheratinociti, disregolazione del processo di cheratinizzazione con conseguente atrofia o ipercheratosi e senescenza cutanea.Le caratteristiche fondamentali di un cosmetico sono quelle di fornire una idratazione ottimale e una protezione quasi totale dall'azione lesiva dalla luce solare.Se iperstimolati o attivati in maniera anomala, possono dare il via a tutta una serie di reazioni enzimatiche (collagenasi e ialuronidasi) che provocano la degenerazione delle proteine del derma oltre a delle sostanze pro infiammatorie dannose per la cellula.La luce solare, il fumo e l'inquinamento producono i radicali liberi, composti di ossigeno altamente instabili che hanno la capacità di sottrarre alcuni elettroni alle molecole sane circostanti, generando in questa captazione energetica altri radicali liberi e danneggiando le cellule stesse.Un nuovo design, una nuova struttura e un accesso ai contenuti più agevole. Spesso le lesioni cutanee rappresentano il campanello di allarme di numerose patologie croniche, metaboliche, di altri organi, ormonali, psicosomatiche e soprattutto neoplastiche.Mantenere il più a lungo possibile in un stato di equilibrio fisiologico il mantello idrolipidico ed il derma è un compito assai arduo da rispettare in quanto i lavori scientifici degli ultimi anni hanno dimostrato che alcuni componenti cosmetici specifici quali il collagene e/o l'elastina non riescono ad oltrepassare la giunzione dermo-epidermica.

In tema di:


сустава опухоль руки пальца