fanat-auto.ru

Originale Tutte le pagine RCC

Diabete senza dimagrimento

L’acido corosolico è conosciuto anche come “fitoinsulina” proprio per via delle sue capacità ipoglicemizzanti.Tali estratti infatti contengono un composto triterpenoide noto come acido corosolico che, in modo del tutto simile all’insulina, facilita il trasporto di glucosio nel sangue, favorendone l’assorbimento e l’impiego a livello cellulare.Fieno greco Diversi studi, tra cui uno pubblicato nel 2001 sul The Journal of the Association of Physicians of India, affermano che i semi di fieno greco (Trigonella foenum-graecum) sono efficaci nel controllare i livelli di glucosio nel sangue, aumentare la sensibilità all’insulina, e diminuire il colesterolo cattivo.Enotera o Enagra comune L’olio ottenuto dai semi di enotera (Oenothera biennis) contiene circa il 10 per cento di acido gamma-linolenico (GLA).Quest’erba cinese può rallentare l’assorbimento dei carboidrati, favorire l’utilizzo di glucosio nelle cellule, e accrescere la secrezione di insulina da parte del pancreas.Inoltre, alcune sostanze presenti nei mirtilli sono efficaci per migliorare la circolazione sanguigna e l’elasticità dei capillari, tant’è che numerosi medicinali adoperati proprio per trattare problemi legati ai vasi sanguigni o alla fragilità capillare sono a base di mirtillina.Nello specifico, il diabete viene causato da una ridotta disponibilità dell’insulina oppure da qualcosa che ostacola l’azione di tale ormone, o ancora da una combinazione dei due fattori.In India infatti le foglie di Gymnema silvestre vengono utilizzate da secoli per contribuire a tenere a bada il livello di zuccheri nel sangue.

In tema di:


сустава опухоль руки пальца